Con l’aumento dell’aspettativa di vita sta aumentando drammaticamente anche il numero di persone affette da declino cognitivo e demenza, che costituiscono oggi una delle principali cause di disabilità nella popolazione anziana. Lo stato di transizione tra il normale invecchiamento e la demenza, è una condizione clinica caratterizzata da deficit in uno o più domini cognitivi senza tuttavia compromettere il normale svolgimento delle attività quotidiane, chiamata decadimento cognitivo lieve (MCI).