Coloro che decideranno di prendere parte all’indagine saranno convocati dal gruppo di ricerca per una visita presso lo Spazio Unico di Bollate (MI), che prevederà la raccolta di informazioni sullo stato di salute, storia familiare, abitudini alimentari e stili di vita attraverso un questionario. A ciascun partecipante verrà inoltre somministrata una batteria di test neuropsicologici in grado di valutare la capacità cognitiva globale e di indagare i diversi domini cognitivi. Durante la visita saranno inoltre rilevate alcune misure come peso, altezza e circonferenze. A questa prima fase, potrà seguire una seconda visita specialistica che includerà una visita neurologica, una risonanza magnetica cerebrale, un prelievo di sangue e l’analisi di un campione fecale.